25 Giugno 2019

Salve mi chiamo Paolo Barrale e faccio il cuoco.
Questo preambolo mi serve per introdurre piccoli capolavori che in casa BuonoNaturale sono all’ordine del giorno.
Prodotti con  estrema ma semplice cura, perché la qualità sia percepita come qualcosa di buono e naturale, perchè ogni giorno è un buon giorno per reinventare ricette e assaporare la tradizione.

Ecco i miei suggerimenti per gustare al meglio la nostra gamma di risi, risotti, orzotti, farrotti e polente:

Riso Arborio
Il più noto tra i Risi italiani. Chicco grande sontuoso ottimo per risotti di “terra”.  Provatelo con funghi porcini, ,nocciole, toma e carne cruda; il piemonte e’ vicino…e perche no, saranno ottime con questo riso anche le arancine siciliane…nord e sud in un chicco!

Riso Carnaroli
Principe dei risotti, mare, verdure,  formaggi non hanno segreti per questo riso. Mai sopra le righe, un nobile riso per nobili ingredienti. Magari abbinatelo a  gamberi rossi crudi ,  latte di mandorle e tartufo bianco…magia!

Riso Nerone
Il riso proibito nell’antica Cina, poteva cibarsene solo l’imperatore.
Questo riso non è solo un contorno; ha una profonda personalità.
Si accende, se  servito caldo, magari con verdure appena scottate con spezie o freddo d’estate per un insolita insalata di riso.

Riso Rosso
Un buon compromesso per chi cerca un prodotto sempre al dente e di facile abbinamento.
Provatelo con zenzero pomodoro e limone.  Sarà un ottimo contraltare a crudi di mare. In ogni caso porterà una ventata di oriente sulle nostre tavole.

Per i nostri risotti  un capitolo a parte.
Buoni a prescindere, ben calibrati, giusto rispetto della materia prima e della tradizione risottiera italiana. Potete arricchirli come volete…come? ve lo svelo.

Risotto agli Asparagi
Provatelo con finocchietto selvatico, parmigiano e magari con un uovo all’occhio di bue…

Risotto ai Funghi
Arricchitelo con fonduta di formaggio di capra, mirtilli e una spolverata di cacao
Vi sentirete grandi creativi della cucina.

Risotto alle Ortiche
Finitelo con frutti di mare pomodorini e olio d’oliva. Una goduriosa scoperta!

Risotto alle Verdure
Servitelo con un ragu di coniglio, olive nere e una spolverata di rosmarino tritato fresco per creare una veloce “cacciatora”

Tocca adesso al farro e l’orzo. Ottimi per zuppe veloci o sostituti del riso, i nostri orzotti e farrotti saranno un alimento indespensabile una volta provati e reinventati.

Farrotto alla Zucca
Aggiungete parmigiano, arancia e polvere di caffe tostato per una pietanza afrodisiaca; farete una splendida cena e magari anche un meraviglioso dopo cena.

Farrotto ai Funghi Porcini
Mantecatelo con  olio di nocciole e servitelo con  scampi scottati e lime.

Orzotto Pomodoro e basilico
Semplice ma accattivante. Servitelo con vongole,cozze crostini all’aglio e olio d’oliva. Il mare è a casa vostra.

Mentre la Polenta è facile per tutti; ma proviamo ad arricchirla e a trovare il modo migliore per servirla e fare un figurone con gli ospiti.

Polenta ai funghi Porcini
Finiscila di cuocere, freddala, affettala e grigliala
Servila abbinata a ossobuco in gremolada.

Polenta alle Verdure
Completa la sua cottura e servila con filetto di spigola cotto in umido sarà un completo pasto.

Vi ho dato le linee guida per gustare e servire al meglio i nostri prodotti, ora tocca a voi inventarvi chef.
Mandateci le foto o le ricette dei vostri piatti magari con abbinamenti nuovi



21 Febbraio 2019

Dalla collaborazione con Paolo Barrale, nasce questo delizioso tiramisù che miscela il nuovo, la creatività e la tradizione.

Ecco il secondo video della serie Eat Like Italians con la ricette per mangiare come fanno gli Italiani.

Continua il nostro viaggio nella tradizione culinaria italiana più autentica: 12 mesi, 12 video in cui lo Chef Paolo ci racconterà quali sono i segreti per mangiare come da tradizione Italiana.



3 Febbraio 2019

Dalla collaborazione con Paolo Barrale, nasce questo piatto che parla la lingua del nostro territorio, delle nostre tradizioni e dei nostri valori.

Ecco il primo video della serie Eat Like Italians con la ricette per mangiare come fanno gli Italiani.

Inizia il nostro viaggio nella tradizione culinaria italiana più autentica: 12 mesi, 12 video in cui lo Chef Paolo ci racconterà quali sono i segreti per mangiare come da tradizione Italiana.



20 Dicembre 2018

Dalla collaborazione con Paolo Barrale, nasce questo piatto che parla la lingua del nostro territorio, delle nostre tradizioni e dei nostri valori.
Ecco il video pilota della serie Eat Like Italians con la ricette per mangiare come fanno gli Italiani.
Inizia il nostro viaggio nella tradizione culinaria italiana più autentica: 12 mesi, 12 video in cui lo Chef Paolo ci racconterà quali sono i segreti per mangiare come da tradizione Italiana.

Vi auguriamo un Natale BuonoNaturale!

Piccole Curiosità:

  • La nostra pasta ha una fase di essicazione a medie temperature di 30 ore. Questo permette una uniforme evaporazione dell’acqua dalla pasta appena trafilata. Grazie a questo processo lento la pasta manterrà il tipico profumo di grano duro e sarà più digeribile.
  • Il peperone crusco (croccante) è un particolare tipo di peperone non piccante, Peperone di Senise IGP. Viene coltivato intorno a Febbraio-Marzo e raccolto ad Agosto. Dopo la raccolta vengono adagiati per un paio di giorni su dei teli in ambiente ben areato e successivamente vengono realizzate delle vere e proprie collane (lunghe fino a 150 cm) che verranno appesi ai balconi o in lluoghi caldi con bassa umidità.
  • L’aringa affumicata ha certa provenienza dal nord Europa. Nel meridione d’Italia entra nella tradizione grazie alla presenza Normanna dall’XI secolo. Pesce povero e grande risorsa della cucina contadina, era molto diffuso un tempo nelle nostre regioni, soprattutto nelle terre lontane dal mare dove il prodotto fresco era raro o, vicino alle coste, quando il maltempo non permetteva ai pescatori di uscire in mare.